1

App Store Play Store Huawei Store

rodari gianni

OMEGNA - 21-09-2022 -- Il Festival di letteratura per ragazzi Gianni Rodari di Omegna parte in anticipo nel 2022. Sabato 24 settembre si terranno infatti gli eventi di "Aspettando il Festival" che faranno da preambolo al ricco calendario di ottobre, il quale si snoderà da giovedì 20 a domenica 23.


Il 24 settembre sarà una data, a livello di iniziative, particolarmente significativa per la Città di Omegna. Si partirà alle 10 lungo il torrente Nigoglia con l’inaugurazione ufficiale del mosaico murale a tema rodariano, realizzato dall’artista Roberto Corradini per mezzo della tecnica dell’opus incertum. Ha contribuito fattivamente alla realizzazione dell’opera la famiglia Oddicini.
A partire dalle 10.30 presso Largo Cobianchi prenderanno avvio i cosiddetti “giochi di una volta” a cura di Teatro Pane e Mate.


Si proseguirà nel pomeriggio con un altro evento da non perdere. Alle 15 andrà in scena lo spettacolo interattivo C’era due volte il barone Lamberto. Lo spettatore bambino verrà coinvolto nel gioco teatrale e sarà chiamato a interpretare piccoli ruoli, a improvvisare delle battute, a ballare e a fare tutto ciò che la fantasia gli ispirerà. A curare lo spettacolo, che richiama il titolo dell’ultimo romanzo di Rodari apparso nel 1978, saranno i cantastorie Floriano Negri e Matteo Scalia.


Durante l’intero arco della giornata il Parco della Fantasia organizzerà le ormai consuete avventure per famiglie che condurranno i visitatori all’Isola di San Giulio, l’isola del barone Lamberto, e al museo Una fantastica storia di Omegna. Prenotazioni all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..


«Il programma del Festival Rodari sarà molto vario e stimolante – sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di Omegna Mimma Moscatiello –. Insieme all’Ufficio Cultura, che ringrazio, abbiamo pensato a una sorta di prologo. Il 24 settembre vogliamo vedere tanti bambini in piazza. L’obiettivo della giornata sarà divertirsi nel segno del gioco e di Rodari». Moscatiello aggiunge: «Sarà anche l’occasione istituzionale per tagliare il nastro alla splendida opera realizzata da Corradini lungo la Nigoglia. Un ringraziamento speciale va all’artista e alla famiglia Oddicini per il prezioso lavoro e contributo».

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.