1

App Store Play Store Huawei Store

libro beltrami

GOZZANO - 16-09-2022 -- Sarà presentato alle 18 di venerdì 16 settembre alla Somsi di Gozzano, il nuovo libro del giornalista e storico dello sport Francesco Beltrami intitolato “Quando a Gozzano giocava la Juventus”.

L'appuntamento ha il patrocinio del Comune e della Biblioteca Antonio Mazzetti. Nel volume Beltrami, ricostruisce la storia della gloriosa Juventus Gozzano, fondata il primo giorno di aprile del 1920 da un gruppo di giovani reduci dal fronte della Prima Guerra Mondiale capitanati da un altro Gozzanese d’adozione, il ragionier Ugo Grigolato, nato a Rovigo nel 1889 e arrivato sul Cusio per lavorare alle Industrie Alliata, di cui divenne Procuratore, oltre che marito di Ersilia, figlia di uno dei titolari.



La Juventus, tra alterne fortune, avrà una storia lunga dodici anni, terminata con la rinuncia ad iscriversi al campionato nel settembre del 1932. Pensata già nel 1914 per organizzare corse ciclistiche, bloccata prima di nascere dalla guerra, sorse poi in anni in cui il calcio iniziava a divenire uno sport importante e attraente per le folle, e, pur essendo una polisportiva, finì con l’occuparsi principalmente di pallone. I suoi destini fecero in tempo ad incrociarsi con quelli della Bemberg, che aprì lo stabilimento di Gozzano nel 1927, donò nel ’28 al sodalizio un nuovo campo di gioco e pochi giorni prima del Natale del 1929 costrinse i dirigenti juventini a far rinviare una partita di campionato perché interferiva coi turni dell’azienda dove quasi tutti i giocatori lavoravano.



La volontà di presentare il libro nel Salone SOMSI da parte di Beltrami (collaboratore, fra gli altri, di News24) non è casuale: fu proprio lì, infatti, che, la mattina di domenica 8 agosto 1920, la madrina, signorina Emma Alliata, dichiarò inaugurato il vessillo della Juventus. Subito dopo furono pronunciati discorsi del Presidente del sodalizio, il ragionier Grigolato e del Sindaco. Da ultimo venne servito, a cura della Pasticceria Mazzetti, il “Vermouth d’Onore” il rinfresco di quei tempi.



Proprio per questa occasione l’autore e il Presidente della SOMSI Floriano Negri hanno deciso di chiudere la serata con un moderno Vermouth d’Onore che però richiami in qualche modo quello tradizionale di allora e che sarà curato questa volta da Valentina Fiolo del Bar “Carpe Diem” e da Davide Arati della salumeria e rivendita di generi alimentari Dal Salamat, entrambi di Gozzano.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.