1

App Store Play Store Huawei Store

oftal lourdes

OMEGNA - 28-07-2022 -- E’ partito questa settimana il Pellegrinaggio Diocesano 2022 a Lourdes con gli ammalati: quasi 500 pellegrini divisi fra ammalati, barellieri, dame e sacerdoti che provenienti da Novara e Vco sono guidati dal Vescovo Franco Giulio Brambilla.
Arrivati al santuario pirenaico il Lunedì 25 vi rimarranno fino a Venerdì 29 mentre per il trasporto sono stati impegnati un aereo e vari autobus, di cui 2 attrezzati come ambulanza per persone con difficoltà motorie ed in partenza da diverse località della diocesi.
Quest’anno la settimana al santuario sarà senza limitazioni di programma: «vivremo tutti i momenti previsti tradizionalmente dal programma, dalla fiaccolata, fino al saluto conclusivo con i fazzoletti bianchi – conclude il Presidente oftaliano Stefano Crepaldi – e torneremo, finalmente, a vivere il passaggio sotto la grotta della Madonna. Partiremo sicuri di vivere il pellegrinaggio, che sarà un’esperienza di servizio, di condivisione, di incontro, senza le limitazioni che aveva portato la pandemia».


Numeroso il gruppo Oftal di Omegna-Cusio che capitanato dalla neo- capogruppo Renata Garra assieme al parroco don Gianmario Lanfranchini guideranno anche un gruppo di ragazzi di Omegna, che vivranno il pellegrinaggio nel segno dell’attenzione ai più deboli. Saranno del pellegrinaggio una quindicina di persone che necessitano assistenza continua, alcuni malati oncologici, uomini e donne anziani con difficoltà nella deambulazione e anche un gruppo dell’associazione “Noi come voi”, tra cui ci saranno alcuni giovani disabili.


Nella foto: il gruppo Omegna-Cusio

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.