1

App Store Play Store Huawei Store

Valsesia Marriott Giacomini

SAN MAURIZIO D'OPAGLIO - 12-05-2022 -- La Fondazione "Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini" ha affidato il progetto di ampliamento del giardino e parco presso la sede di Villa Adua a San Maurizio d’Opaglio ad uno dei tre massimi esperti di rose al mondo, Michael Marriott. A breve uscirà il suo libro “Roses”, edito dalla Royal Horticultural Society, la più importante d’Inghilterra, con tanti consigli utili per scegliere la rosa giusta, su dove posizionarla e molto altro.

Marriott ha cominciato a lavorare con David Austin 40 anni fa, e si è appassionato al mondo delle rose. Oggi è in pensione, ma lavora ancora privatamente su giardini e roseti e preparerà, primo in Italia, il progetto di ampliamento del roseto della Fondazione Cavaliere del Lavoro Alberto Giacomini. Austin è stato il più importante floricultore di tutti i tempi e ha creato moltissime nuove specie di rose delle quali 250 portano il suo nome. Le rose inglesi di Austin godono di un grande prestigio in tutto il mondo. Il suo grande progetto sul lago d’Orta per il roseto della Fondazione Giacomini è partito ufficialmente in questi giorni. "Rispetto ad altre piante le rose si fanno notare, hanno un profumo fantastico, sono facili da coltivare e addirittura si possono mangiare. La rosa fa parte della vita storica e culturale di molti paesi non solo occidentali. Si trovano rose nella politica, nella storia, nelle chiese. E naturalmente si usa per profumi e cosmetici" ha detto Marrott che ha sottolineato come il clima del lago d'Orta sia ideale per la loro coltivazione, così come la composizione del terreno.

 

"Mister Marriott – aggiunge Andrea Alessandro Giacomini che gestisce la Fondazione – è venuto qui sul lago d’Orta per visitare la Fondazione a San Maurizio d’Opaglio, che ha uno splendido parco privato intitolato a mio padre Alberto Giacomini, e un meraviglioso roseto, anch’esso privato, intitolato, come da tradizione, alle mogli dei proprietari e che adesso porta il nome di mia moglie, Mami’s Roses (Mariama’s Roses) ovvero “Le rose di Mariama”. Mister Marriott, che ha curato numerose opere in giardini di grande rilievo, si occuperà, in assoluto per la prima volta in Italia, di progettare l’ampliamento del parco e del roseto. Sarà per noi un onore e un piacere avere una firma così importante per questo lavoro, Marriott è, infatti, uno dei tre paesaggisti più autorevoli al mondo. Grazie al lavoro di Alberto Valsesia dei Vivai San Carlo, che da qualche anno segue le nostre rose, sono state recuperate piante che hanno circa 70 anni. Quando tutto sarà terminato, in alcuni periodi dell’anno, il parco verrà aperto al pubblico e sarà sicuramente un unicum per il lago d’Orta, un grande valore aggiunto che porterà ulteriore internazionalità grazie soprattutto alla presenza di Mister Marriott. Abbiamo chiesto a Mister Marriott di inserire delle piante che attirino le farfalle, molto amate dalla mia bimba Celeste. Ci saranno inoltre piante che attireranno insetti benefici e questo farà diminuire di moltissimo l’uso dei pesticidi. Sarà un progetto in totale simbiosi con la Natura"
.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.