1

App Store Play Store Huawei Store

goz lav 1

GOZZANO – 27-04-2022 –- Sconfitta casalinga per il Gozzano, superato 0-1 da una Lavagnese già praticamente retrocessa ma non doma, che ha saputo segnare in mischia il gol decisivo a due minuti dal novantesimo. Era iniziata con Schettino che operava un po’ di turn over in vista dell’attesissimo derby di domenica col Novara, lasciando in panchina il portiere Vagge, Gemelli, Rao e Di Giovanni e schierando dal primo minuto Gassama, Costanzo e il giovane estremo difensore Ujkaj. Il Gozzano si fa subito pericoloso dopo 30 secondi con Cozzari che dal limite spara alto. Al 3° Sangiorgio ruba palla a metà campo e s’invola verso la porta, ma calcia fuori. Al 15° tocca a Gassama liberarsi in area, ma la conclusione termina altissima. Un minuto e si vede la Lavagnese: punizione di Lombardo: Ujkaj para facile. Al 17° ancora Lombardo dal limite e il pallone esce di poco. Al 21° Gassama serve Sangiorgio che al volo si vede respingere il tiro in corner dal portiere Bellesolo, oggi migliore in campo, che al 24° salva anche su Cozzari che gli tira addosso da due metri. Nei minuti successivi la Lavagnese si fa vedere in area avversaria un paio di volte, senza però creare pericoli. Al 40° Sangiorgio smarca Gassama che completamente libero, senza nemmeno il portiere tra sé e la linea di porta, mette a lato.  Nella ripresa è ancora Sangiorgio al 50° a sparare alto sulla traversa, e, al 53°, servito in ottima posizione da Costanzo, a farsi anticipare dal portiere ligure. Al 55° prova Lombardo per la Lavagnese ma il pallone finisce nel campetto di allenamento in sintetico alle spalle della porta cusiana. Ancora lui al 58° si vede parare facilmente la conclusione da Ujkaj. Al 60° è Bellesolo a sventare una fucilata di Cozzari da 25 metri. Passano 5 minuti e il Gozzano reclama un rigore per un mani in area, l’arbitro Vacca di Saronno, che fino a quel momento aveva ben diretto, fa proseguire tra le proteste. Al 73° calcia Rovido alto sulla traversa, mentre il signor Vacca ammonisce mister Schettino per precedenti proteste. Al 79° il Gozzano reclama un secondo rigore per un mani di Amendola, apparso stavolta netto, ancora una volta il direttore di gara non segnala irregolarità. La partita sembra avviata verso un classico 0-0 di fine stagione quando la Lavagnese si procura un corner: la battuta trova i giocatori di entrambe le squadre ammassati nell’area piccola e Casagrande è il più lesto a deviare il pallone alle spalle di Ujkaj. Finisce così dopo 3 minuti di recupero con lo scarso pubblico presente, composto quasi interamente da addetti ai lavori e da pensionati, che lascia deluso il D’Albertas. Adesso si attende domenica Primo Maggio il Novara, che potrebbe conquistare proprio qui la matematica promozione tra i professionisti, una partita che attrarrà certamente folle ben più numerose. (FAB)


Gozzano - Lavagnese 1919 0 – 1 (0-0)


MARCATORI: 88° L. Casagrande (L)


GOZZANO: E. Ujkaj, P. Costanzo (67° Di Giovanni), F. Nicastri, A. Bane, D. Ciappellano, A. Montesano, S. Pennati, E. Castelletto, M. Gassama (69° Rao), M. Cozzari, L. Sangiorgio
A disposizione: A. Vagge, S. Peradotto, L. Ballarini, N. Caraglio, R. Molinari, M, R. Gemelli, , F. Botta. All: Massimilano Schettino


LAVAGNESE 1919: S. Bellesolo, S. Crivellaro, L. Casagrande, G. Avellino, D. Ben Nasr (85° Scarlino), L. Gatelli, L. Oliveri (67° Romanengo), L. Dotto (70° Amendola), D. Valenti, A. Lombardi (67° D’Arcangelo), D. Rovido (77° Croci) A disposizione: L. Boschini, G. Sommovigo, D. Buffo, A. Amerise. All: Gianni Nucera


AMMONITI: F. Nicastri (G), A. Montesano (G), D. Valenti (L)


ARBITRO: signor Lorenzo Vacca di Saronno


GUARDALINEE: signor Daniele Antonicelli di Milano e signor Andrea Zanichelli di Legnano


NOTE: Corner Gozzano 1, Lavagnese 3. Ammonito per proteste l’allenatore del Gozzano Schettino. Giornata soleggiata e ventosa. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 80.

 

 

goz_lav_5.jpggoz_lav_3.jpggoz_lav_4.jpggoz_lav_2.jpg

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.