1

App Store Play Store Huawei Store

bronzi omegna

OMEGNA - 27-04-2022 -- Omegna è pronta ad ospitare il prossimo Primo Maggio un intenso ed interessante pomeriggio di iniziative e il Forum per l’occasione tornerà a impersonare il proprio passato di fonderia e sarà cuore pulsante della Festa dei Lavoratori 2022.


In una cornice recentemente rinnovata, grazie al finanziamento assegnato da Fondazione Cariplo per un ammontare di 350.600€ al progetto presentato da Fondazione MAIO in partnership con il Comune di Omegna per la riqualificazione del Forum Omegna , dell’illuminazione  esterna, della riprogettazione del dehors e per una serie di interventi ancora da realizzare, domenica 1 maggio, alle ore 16, saranno inaugurati i magnifici  bronzi dell’artista Annibale Lanfranchi.

“ Parliamo, non senza orgoglio, di due splendidi, quanto imponenti, rilievi che furono commissionati all’artista nel 1954 da Renato Bialetti e successivamente apposti nel suo ufficio presso la sede dello stabilimento di Crusinallo - dichiara Tarcisio Ruschetti, presidente Fondazione P.Ar.C.O.-  I messaggi di ‘lavoro’, ‘progresso’, ‘ingegno umano’ che entrambi esprimono sono quelli che, proprio in occasione della Festa dei Lavoratori, vogliamo tornare a sottolineare con forza per la nostra Omegna e i suoi giovani.”


Sempre domenica presso il Forum, dove un tempo sorgeva la ferriera fondata nel 1857 da Vittorio Cobianchi , grazie all’impegno e alla passione profusa da Giulio Martinoli e da Roberto Ripamonti e dall’associazione culturale  “Lamberti pro Forum e Parco della Fantasia ”, verrà inaugurata la mostra dei lavori di Annibale Lanfranchi intitolata “L’anima delle forme”.
“ Dopo questi due importanti momenti di inaugurazione per i quali ringrazio gli appassionati organizzatori , sarà davvero interessante assistere alla conferenza organizzata dagli studenti del liceo cittadino e al successivo dibattito sul lavoro a Omegna, tra passato e futuro, tema centrale, quest’ultimo dell’Amministrazione che rappresento -specifica il sindaco di Omegna” .
Ecco, quindi, che tra inaugurazioni, conferenze e dibattiti, Omegna si appresta a vivere un Primo Maggio pregno di significato in cui il passato dialogherà con il presente e il futuro incontro, questo, che promuoverà interessanti spunti di riflessione personale e comunitaria.
Ospite del Primo Maggio omegnese anche di Pietro Cozzi, caposervizio presso Bell’Italia Magazine , mensile edito da Giorgio Mondadori che ha dedicato il numero di maggio proprio alla Città di Omegna e ai luoghi cari a Gianni Rodari; alla sera, infine, è in programma la proiezione del pregevole docufilm “Moka Noir: a Omegna non si beve più caffè ”.

r.a.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.