1

App Store Play Store Huawei Store

bagnella foto

OMEGNA- 28-12-2021-- Entro la fine del primo trimestre 2022, a Bagnella ci sarà un unico porto per Omegna, lo ha annunciato l’Amministrazione comunale che conta di portare a compimento la stabilizzazione a Bagnella.

Si tratta di uno dei tasselli che porteranno all’effettiva conversione dell’area di lungolago Buozzi: destinata ad assumere un ruolo di primo piano all’interno del Masterplan Destinazione Turismo voluto per la città di Omegna.

Il porto di Bagnella, oggetto di un’importante ampliamento portato a termine ad aprile di quest’anno, si appresta ad accogliere nei prossimi mesi le imbarcazioni attualmente allocate in lungo lago Buozzi, dove saranno, per il momento, mantenuti i posti barca esclusivamente con concessione temporanea della durata massima di 12 mesi.

“Negli scorsi giorni – spiega l’Assessore competente Raffaella Varveri – l’Ufficio comunale preposto ha comunicato via email a 38 destinatari l’intenzione dell’Amministrazione di modificare la destinazione d’uso di quest’area dando a ciascuno di loro la priorità, affinché possano considerare l’idea di spostare la propria imbarcazione a Bagnella. Abbiamo ricevuto la risposta di 29 intestatari di posti barca: 27 hanno aderito alla proposta comunale, 2 hanno dato disdetta, i rimanenti 9 sono già oggetto di un ulteriore sollecito. Entro il mese di gennaio contiamo, infatti, di pubblicare sul sito del Comune il bando per l’assegnazione dei rimanenti posti barca sia in concessione ordinaria triennale, che temporanea annuale”.

In parallelo, l’Amministrazione comunale è al lavoro per valutare l’affidamento diretto dell’elaborazione di un progetto di fattibilità tecnico-economica volto a riqualificare il tratto di lungo lago Buozzi liberato dalle imbarcazioni lungo lo scivolo e l’annesso pontile.

Come concluso dal Sindaco di Omegna Paolo Marchioni: “L’obiettivo è affidare entro metà gennaio a un team di professionisti esperti l’elaborazione di un progetto di trasformazione utile a valorizzare quanto più possibile - in chiave turistica - uno degli scorci più belli di Omegna. Le tempistiche prevedono due mesi per portare a termine la prima fase di progettazione, così da arrivare entro fine marzo a prendere una decisione definitiva sul da farsi”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.