1

App Store Play Store Huawei Store

Lara leopaldi

GRAVELLONA - 28-12-2021 - La famiglia ha detto sì: saranno donati gli organi di Lara Leopaldi, la giovane di Gravellona deceduta ieri a causa di un'emorragia cerebrale. Un ultimo gesto di generosità da parte di una ventenne che aveva a cuore la sorte degli altri, tanto da aver fatto esperienze in missione (in Brasile) e continuare con passione il suo servizio di volontariato in oratorio.
Si terranno giovedì 30 (ore 14.30) sul sagrato della parrocchiale di Gravellona Toce, i funerali di Lara la cui scomparsa ha sconvolto la comunità intera. Era la sera della Vigilia di Natale quando la ventenne ha avvertito il malore che le è stato fatale. Stava per andare alla messa, è finita in gravi condizioni all'ospedale di Domodossola da dove, successivamente, è stata trasportata al Maggiore di Novara.
Lara, che lascia la mamma Cinzia e papà Leo, era fidanzata con Luca Forcina, giovane consigliere comunale di Gravellona. Con lui la giovane aveva condiviso il percorso di fede e di volontariato. Ma Lara era anche un'artista. Diplomata al liceo Gobetti di Omegna, era stata ammessa alla scuola di restauro della Venaria Reale, inoltre suonava il flauto nella locale banda musicale.
Oltre ai genitori e al fidanzato, Lara lascia il nonno Orlando e la nonna Vanna. La recita del Rosario, mercoledì 29 alle ore 20 in parrocchia.
QUI L'ANNUNCIO FUNEBRE

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.