1

App Store Play Store Huawei Store

castellania

PETTENASCO. 10-09-2021 -- Sospeso nel 2020 per l’emergenza sanitaria e posticipato quest’anno di qualche mese per lo stesso motivo, sabato 11 settembre torna a Pettenasco il 57° Giro della Castellania, la classica prova per la categoria juniores.
“ Il nostro Giro porterà circa 180 giovani atleti a percorrere, partendo da Pettenasco, tre giri del lago d’Orta per poi affrontare l’impegnativa salita a Pratolungo nella speranza di vedere uno dei protagonisti di questa edizione passare al professionismo e regalarci la soddisfazione di annoverare questa gara come trampolino di lancio per il ciclismo nazionale ed internazionale. -dichiara Renato Morea, presidente della Pro Loco Pettenasco Nostra-. Claudio Chiappucci vincitore della corsa del 1981, intervistato telefonicamente nel 2012 in occasione della realizzazione del libro “Cinquant’anni di Pro Loco”, si ricordava di quella vittoria e di quella salita prima del traguardo... Quest’anno non è stato semplice organizzare il tutto a causa delle disposizioni dettate dall’emergenza sanitaria, affidando però la gara alla Società Ciclistica Castellettese, possiamo stare tranquilli che grazie all’esperienza e alla professionalità di questa realtà, la manifestazione si svolgerà bene e in sicurezza. Un ringraziamento particolare lo voglio dedicare ai nostri sponsor, all’Amministrazione del Comune di Pettenasco e a tutti i volontari che, ancora una volta, ci hanno dato la possibilità di organizzare la manifestazione.”


La corsa partirà alle 12.30 da Pettenasco e punterà subito verso Omegna, salirà a Brolo, a Nonio, a Cesara e poi scenderà nella valle successiva fino a raggiungere il ponte del Pelino ed entrare in Alzo, poi San Maurizio d’Opaglio e Gozzano dove i ciclisti rivedranno il lago, che verrà costeggiato sino a Pettenasco. Il percorso si ripeterà altre due volte; molto più duro il terzo giro perché alla fine ci sarà quella rampa, quella salita, quel “Mùùr” che porterà dalla Punta di Crabbia a Pratolungo, dove la pendenza in alcuni punti supera il 15%.
Ed ecco che anche quest’anno i 112,300 Km attorno al lago saranno un’interessante sfida nonché una bella emozione  per questa corsa che dal 1963 è sinonimo di sport sano in un territorio, quello cusiano, di particolare suggestione.


Impossibile in questa occasione non rivolgere un pensiero al compianto Ernesto Zucchi che tra le sue passioni annoverava anche quella per il ciclismo. Zucchi ha sempre dato molto al Giro della Castellania  e, più in generale, a Pettenasco e proprio per rendere omaggio al grande impegno di Zucchi nella comunità pettenaschese, sulla brochure creata per promuovere il Giro della Castellania 2021, Renato Morea e Silvio Falabella hanno dedicato delle parole molto toccanti all’amico Ernesto: “…Sfogliando il libretto del 56° Giro della Castellania, l’ultimo redatto e progettato da te, ci domandiamo come si possa provare a imitarti se non con il copia incolla di ciò che hai lasciato in eredità…A volte abbiamo l’illusione, girandoci di scatto, di trovarti ad osservare questo nuovo libretto sperando tu possa suggerirci qualche cosa. Trascinatore delle tue passioni quale sei sempre stato, crediamo che ancora per un po’ vivremo di rendita, con la speranza di aver imparato almeno qualcosa dal “maestro di stile” che sei sempre stato. E allora così, tanto per cominciare, partiamo da questo libretto di colore viola come la tua amata Fiorentina, un modo simbolico per sentirti più vicino, un modo concreto per non dimenticarti…”.
r.a.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.