1

App Store Play Store Huawei Store

 Casale cartelli dialetto

CASALE CORTE CERRO- 26-08-2021-- Un ponte tra tradizione e modernità l’iniziativa sostenuta dall’Amministrazione Comunale di Casale Corte Cerro che proprio in questi giorni sta provvedendo a posare una cartellonistica dedicata alla scoperta della storia e del territorio casalese, con indicazioni in dialetto.

La proposta parte da un’idea dello storico locale Massimo Maria Bonini che, dalle pagine del blog “Casale Corte Cerro Blog spot“ aveva proposto all’amministrazione di realizzare una serie cartelli che riportassero la denominazione tradizionale nel dialetto locale delle frazioni, munendoli di un QR-code (un codice da inquadrare con la fotocamera del proprio smartphone e che rimanda l’utente a una specifica pagina web) collegato al sito del comune, in particolare a una serie di pagine dedicate alla storia delle singole frazioni.

La proposta ha raccolto fin da subito l’interesse degli amministratori che si sono adoperati per la realizzazione delle indicazioni e l’aggiornamento delle pagine web presenti sul sito comunale.

I cartelli e le informazioni presenti, che rientrano nel progetto dedicato al marketing territoriale “Turisti per Casale” lanciato dall’Amministrazione lo scorso autunno, permetteranno di arricchire l’offerta culturale in un’ottica di promozione del territorio e vorrebbero costituire un aiuto per le tantissime persone che ormai da tempo percorrono le strade e i sentieri tra Casale Corte Cerro e i comuni confinanti.

“La posa di questi cartelli interattivi è un primo passo nella promozione turistica del nostro territorio in chiave turistico ricettiva e rappresenta allo stesso tempo un ponte tra tradizione e modernità per la nostra comunità - le parole di Irene Piana Assessore alla Cultura - Un ringraziamento particolare va a Massimo Bonini per la preziosa collaborazione”.

“I cartelli in dialetto nelle frazioni e nelle località del paese è un’iniziativa che fa parte di un progetto originale e mai sperimentato “Turisti per Casale” che ci rende orgogliosi – le parole di Gabriele Falcioni Assessore ai Lavori Pubblici - le indicazioni hanno una valenza sia storica che moderna: ricordare le origini dei luoghi del nostro comune e al tempo stesso un tocco di tecnologia con l’introduzione dei qr-code che permette a quanti fossero interessati di arricchire le conoscenze di ciascuna frazione e/o località”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.