1

App Store Play Store Huawei Store

pronto soccorso omegna

OMEGNA - 26-07-2021 - Le criticità della sanità cusiana al centro dell'Ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare di Fratelli d'Italia al Comune di Omegna. Quando si parla di sanità nel VCO, spiegano i consiglieri, si parla di Verbano e di Ossola tendendo a dimenticarsi del Cusio dove almeno tre questioni tengono banco: la chiusura del punto di Primo Intervento da alcuni mesi e del quale non si ha una data per la riapertura; la stabilizzazione dell'esperienza del Coq, sollecitata da anni (anche ufficialmente) ma non ancora avvenuta; e le difficoltà del servizio del 118 dove, a causa della carenza di medici, soprattutto in estate a coprire alcuni turni invece dell'ambulanza medicalizza (ovvero con a bordo un medico e un infermiere professionale oltre ad un autista soccorritore) c'è un'ambulanza cosiddetta "India" il cui equipaggio è costituito da un infermiere, due soccorritori ed un autista. Problema, quest'ultimo, che è destinato ad aggraverai nei prossimi anni e che, più in generale richiama l'attenzione sulla carenza di medici sia generici sia specialisti.
L'ordine del giorno di Fratelli d'Italia impegna dunque sindaco e giunta comunale ad attivare tutte le iniziative tese a risolvere le problematiche elencate, come ottenere un data certa per l'apertura del punto di primo intervento, concretizzare la stabilizzazione del Centro ortopedico di Quadrante, ottenere in sede dell'assemblea dei sindaci ASL un piano che possa garantire la presenza di medici in numero adeguato alle esigenze del territorio.

 

 

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.