1

App Store Play Store Huawei Store

gozzano bandiera blu

GOZZANO - 20-07-2021 -- Con una breve, ma significativa, cerimonia svoltasi al Lido di Gozzano martedì 20 luglio 2021 è stata fatta sventolare per la seconda volta ( la prima era stata lo scorso anno) la Bandiera Blu.
La riconferma della Foundation for Environmental Education (Fee) al lido gozzanese, è il riconoscimento a una località che rappresenta l’eccellenza in termini di qualità delle acque di balneazione, pulizia delle spiagge, qualità dei servizi, misure di sicurezza per i bagnanti, adeguata cartellonistica informativa sull’ecosistema e sulle modalità di fruizione della spiaggia, iniziative di educazione ambientale.
L’Amministrazione Comunale, tramite il Vice Sindaco Libera Ricci ha voluto ringraziare “tutte le associazioni del territorio e i cittadini che con le loro azioni hanno contribuito a ottenere il riconoscimento”. L’Assessore allo Sport Francesca Tucciariello ha sottolineato come il riconoscimento della Fee “rende orgogliosi di questo importante risultato che rappresenta l’obiettivo non solo dell’Amministrazione Comunale, ma anche di tutta la cittadinanza”. Ha poi concluso “la difesa del nostro lago la si conquista ogni giorno ed è nostro principale compito mantenere questo specchio d’acqua più pulito possibile”. Anche l’Assessore al Turismo Lorena Marietta si è espresso sulla lunghezza d’onda dei colleghi di Giunta, evidenziando “come il lago sia un veicolo importante per il turismo”. Anche il Consigliere Provinciale Ivan De Grandis si è complimentato con l’Amministrazione Comunale e i soggetti coinvolti nel mantenimento della peculiarità dell’Orta. La cerimonia si è conclusa con l’intervento di Gianni De Bernardi dell’Eco Museo che ha illustrato come il contratto di lago sia arrivato alle battute finali, rimarcando “ di ben conservare questo splendido bacino naturale”. Alla manifestazione erano presenti anche l’Assessore al Bilancio Paolo Zucchetti e il Comandante della locale Stazione dei Carabinieri Gianluigi Penariol.
Gozzano è il Comune capofila del progetto regionale per la rivalutazione e conservazione dei canneti.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.