1

App Store Play Store Huawei Store

pettenasco scultura

PETTENASCO - 18-05-2021 -- In queste settimane a Pettenasco sono in corso degli importanti interventi di riqualificazione del lato nord della passeggiata lago e proprio in concomitanza di questi lavori alcune persone hanno notato che è “sparita” la scultura  denominata “L’Idolo”, una pregevole opera realizzata in granito bianco del Montorfano dall’artista Renato Beltrami.

L’opera venne inaugurata a Pettenasco nel settembre del 1992 e da quel momento è sempre rimasta sulla passeggiata lago, in un luogo di speciale suggestione tra terra e lago particolarmente apprezzato dai pettenaschesi e dai turisti che scelgono il lungo lago di Pettenasco per regalarsi una tranquilla passeggiata. Ora Pettenasco non ha più la sua scultura e sia sui social sia in paese si stanno rincorrendo diverse voci...ai pettenaschesi manca quella scultura e tanti si sono fatti delle domande per cercare di capire cosa è successo.

La sig.ra Mariateresa Beltrami, figlia dell’artista scomparso 26 anni fa, ha espresso il suo pensiero e si dice rammaricata per quanto successo all’opera del papà: “Vi posso solo comunicare la tristezza e il rammarico mio e della mia famiglia quando abbiamo appreso la notizia  -dichiara la sig.ra Beltrami a News24-, sono in attesa di chiarimenti dal comune di Pettenasco e dalla ditta che ha in appalto i lavori. Non riesco a capire come un’opera pubblica che possa o meno piacere possa sparire così semplicemente dicendo che si è frantumata e per di più trattandosi di granito, un materiale molto duro. Spero vivamente che si faccia chiarezza al riguardo proprio per una questione di rispetto verso chi l'ha fatto con tanta fatica. Di solito si dice che chi rompe dovrebbe pagare...mi auguro vivamente che la vicenda abbia un risvolto positivo”.

Mauro Cagnoli, vicesindaco e assessore ai lavori pubblici del comune di Pettenasco, riferisce che quanto accaduto è stato un incidente assolutamente involontario, la versione ufficiale del Comune è stata affidata ad una nota stampa: “Durante i lavori di riqualificazione del tratto della passeggiata a lago (lato nord) si è reso necessario lo spostamento provvisorio di un manufatto scultoreo in granito, probabilmente già compromesso sotto il basamento (in cemento) anche per le molteplici inondazioni essendo a due metri dal lago e quindi non visibile e riscontabile. Durante le manovre  si è frantumato cadendo in pezzi. Un fatale incidente di cui siamo profondamente spiaciuti anche nei confronti dello scultore Sig. Beltrami che ricordiamo con affetto.”

E’ notizia di queste ore che proprio stamane le parti (il comune e la sig.ra Beltrami) si sono incontrate per cercare di trovare una soluzione: “Il colloquio di questa mattina è stato molto disteso -commenta il vicesindaco Cagnoli-,  fortunatamente la sig.ra ha il modello in gesso dell’opera del papà e quindi adesso stiamo cercando di capire se e come è possibile riprodurla. Al momento è prematuro dare certezze, posso solo dire che sono contento di aver avuto modo di palesare alla sig.ra Beltrami la nostra buonafede e di aver espresso il nostro dispiacere per quanto è successo e sono altrettanto lieto di aver avuto modo di interloquire con una persona molto cortese ben disposta a collaborare con noi per una positiva risoluzione di questa vicenda. Appena avrò nuove in merito sarà mia cura darne notizia.”


r.a.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.