1

App Store Play Store Huawei Store

boschi
BOLZANO N. - 05.05.2015 - Valorizzazione dei boschi: un progetto pilota a Bolzano e a Granozzo. Tra gli obiettivi: potenziare la rete dei sentieri anche per avere delle ricadute positive sul fronte delle presenze dei villeggianti. Nei giorni scorsi la Provincia di Novara ha promosso un tavolo tecnico all'istituto agrario “Bonfantini” con tutti i soggetti coinvolti nella filiera. Il consigliere con delega all’Ambiente Giuseppe Cremona spiega: "Stiamo da tempo lavorando al miglioramento del nostro patrimonio verde. Fra le varie iniziative, è allo studio la creazione di un “borsino” in grado di mettere in contatto la domanda e l’offerta di rimboschimenti".

In questa occasione sono intervenuti la vice capo nazionale e il comandante provinciale della Forestale, rispettivamente Alessandra Stefani e Massimo Mattioli; la presidente dell'Atl Maria Rosa Fagnoni; quello dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali di Novara e del Vco Gian Mauro Mottini; il sindaco di Armeno Pietro Fortis in rappresentanza dell’”Associazione forestale dei due laghi”; Paola Battioli, “numero uno” dell'Unione Agricoltori; Manrico Brustia, ai vertici della Cia; Paolo Favini per la Coldiretti, il presidente della “Francoli Energia” Alessandro Francoli; e il dirigente del settore “urbanistica” della Provincia Luigi Iorio. Il presidente della Provincia di Novara Matteo Besozzi evidenzia: "L’obiettivo è una maggiore qualità e una maggiore cura dei nostri boschi. Il territorio si articola in ambiti diversi, che hanno esigenze specifiche: se la parte meridionale, risicola, necessita soprattutto d'interventi di rimboschimento e rinaturalizzazione, la sezione centro-settentrionale deve concepire queste aree come opportunità di sviluppo dell’ecosistema, puntando su manutenzione, utilizzo responsabile delle risorse e crescita turistica".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.