1

App Store Play Store Huawei Store

arpavco
OMEGNA – 04.04.2015 – Procede lo smantellamento della dismettenda (in parte) sede Arpa del Verbano Cusio Ossola. Lo riferisce Paolo Demaestri, rappresentante sindacale dell’Usb – Unione sindacale di base del Piemonte. Da quando, applicando il piano di razionalizzazioni della Regione che ha messo “a dieta” anche l’Agenzia regionale per la protezione ambiente, il laboratorio del Vco ha chiuso, nella sede di Crusinallo (edificio condiviso con l’Asl Vco) è iniziata la dismissione. E non solo nel personale, con i 4 contratti a tempo determinato in scadenza non rinnovati a fine febbraio (due) e al termine di marzo (uno), con i due trasferimenti a Novara di altrettanti tecnici di laboratorio e lo spostamento di altri otto a mansioni diverse, come “osservatori” sul territorio in affiancamento al personale in organico.

Qualche giorno fa da Crusinallo sono stati portati via i macchinari utilizzati nel laboratorio di chimica. In febbraio i condizionatori d’aria. Sono destinati alle altre sedi piemontesi dell’Arpa nelle quali è prevista l’analisi dei campioni. Le provette raccolte nel Vco, infatti, devono essere recapitate con corriere espresso a Novara, Vercelli, Cuneo.

Per Demaestri la situazione è insostenibile: “Da due mesi la nostra Direzione Generale procede a colpi di direttive e protocolli per sanare situazioni la cui “criticità” non è stata né intuita né valutata: balneazioni, movimentazione ed accettazione campioni, gestione attrezzature, occupazione di spazi, attività ecc.. La procedura è sempre la stessa: di fronte alle necessità operative e funzionali di Arpa (che, è bene ricordarlo, è un soggetto istituzionale con compiti e funzioni definite da leggi nazionali e regionali) la nuova organizzazione dei laboratori genera problemi di tutti i tipi. Per risolverli la Direzione Generale propone soluzioni improvvisate la cui attuazione spetta ai dirigenti di dipartimento, che si trovano a dover gestire un processo di riorganizzazione che definire approssimativo è poco e durante il quale non si sa mai quello che può capitare. Non si può dire che non se la sono cercata”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.