1

rapna
BORGOMANERO - 31.10.2015 - Rapinatori siciliani

in trasferta in Valsesia: fermati in nave dai carabinieri. I militari delle compagnie di Arona e di Palermo Piazza Verdi hanno arrestato Nino Mustacciolo, 26 anni, e Domenico Urrata (29) e hanno denunciato a piede libero Carmelo Sacco (26), tutti residenti nel capoluogo siciliano. Le forze dell'ordine li ritengono coinvolti, in concorso, nel colpo commesso alle 15 di martedì ai danni della Veneto Banca-Popolare di Intra di piazza Castello a Ghemme. Il bottino è stato di circa 7.800 euro. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, Mustacciolo, disarmato e a volto scoperto, sarebbe entrato nell’agenzia con il pretesto di aprire un conto corrente, ma, una volta dentro, avrebbe minacciato gli impiegati facendosi consegnare il denaro con i complici che lo attendevano in strada. Le indagini hanno subito preso una direzione ben precisa. I tre giovani hanno subito raggiunto Genova imbarcandosi, in direzione della Trinacria, la stessa sera del 27 ottobre con arrivo previsto la sera successiva. I tutori dell'ordine non hanno aspettato lo sbarco dei passeggeri, ma, utilizzando una “pilotina”, sono saliti sulla nave di linea Genova-Palermo qualche miglio prima dell’attracco, e hanno localizzato e bloccato i tre uomini, trovati in possesso di 7.100 euro (dal totale di quanto asportato mancavano le spese sostenute per il viaggio) e dell’abbigliamento che gli inquirenti ritengono sia stato usato per l'assalto.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.