1

paffoni 12 set 2015
OMEGNA - 31.10.2015 - La Fulgor torna a casa

per conquistare la prima vittoria stagionale. Ma domani alle 21 del palasport d'Intra sarà ospite un'altra delle squadre di vertice dell'A2: Scafati. I campani sono a tre vittorie in questo inizio di campionato a fronte della sola sconfitta contro Reggio Calabria. È una delle compagini con il miglior roster disponibile: la guardia Marco Portannese ha nel campo aperto il suo ambiente ideale e ama giocarsela in uno contro uno, la guardia-ala Federico Loschi è un tiratore molto preciso, l'ala Patrik Baldassarre (con un passato a Castelletto nella stagione 2008-2009) s' integra alla perfezione nel sistema di coach Giovanni Perdichizzi e l'ala centro Jeremy Simmons è un interno americano che regala quella dimensione atletica che nel pitturato difensivo e offensivo fa tutta la differenza del mondo. Però il leader tecnico di questo gruppo è Joshua Mayo, uno dei (se non il) migliori play del campionato: 23,3 punti e 6,3 assist a partita di media e un record di 28 punti e 9 assist nella sfida con Trapani. Grazie a questa prova è stato nominato mvp della settimana per il girone ovest. La Givova è una formazione preparata che affronterà una Paffoni affamata di punti e che vuole rifarsi dello 0-4 di questo inizio di torneo di fronte al proprio pubblico. Coach Alessandro Magro avrà tutti gli effettivi a disposizione: "Per noi è molto importante tornare a casa - afferma - perché abbiamo bisogno dei nostri tifosi: abbiamo necessità di accenderli ed esaltarli, in modo tale che ci ridiano quella spinta di energia di cui questa squadra ha bisogno. In questo momento solo i due punti ci possono dare fiducia in quello che facciamo durante la settimana. I ragazzi sono pronti, sono carichi: hanno bisogno di un successo per sbloccarsi".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.