1

gdf ott 2015
OMEGNA – 22.10.2015 – Con fatture false

aveva gonfiato i costi, alleggerendo il bilancio di 530.000 euro e detratto Iva per 107.000. Un imprenditore di Briga Novarese operante nella lavorazione di metalli a servizio del distretto cusiano del rubinetto è stato denunciato dalla Guardia di finanza. Le Fiamme Gialle della tenenza di Omegna, agli ordini della Compagnia di Verbania, hanno scoperto che nel periodo compreso tra il 2008 e il 2012 ha alterato i bilanci dell’azienda, evadendo il fisco e per questo motivo l’hanno denunciato all’autorità giudiziaria. Il controllo è partito da Omegna, sede della società che, stando alle scritture contabili, aveva fornito servizi per oltre mezzo milione alla ditta novarese. Una cifra troppo grande per il fornitore, che non aveva mezzi, risorse e personale per soddisfare la commessa, risultata quindi falsa.

A fronte dei reati contestati Il gip, su richiesta della Procura della Repubblica di Novara ha disposto il sequestro preventivo di due beni immobili di un valore superiore a 130.000 euro. Il provvedimento al quale potrebbe aggiungersi la confisca, è stato eseguito dai finanzieri omegnesi. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.