1

giuliani
ROMA – 21.03.2015 – Subentrando al pari grado Ugo Zottin,

che lascia il servizio attivo per raggiunti limiti di età, il generale di corpo d’armata Vincenzo Giuliani è da ieri il nuovo vicecomandante generale dei carabinieri, incarico di grande prestigio che ricoprirà per un anno. Bolognese di nascita, 63 anni, ha frequentato il 152° corso regolare dell'Accademia militare di Modena e la scuola di Applicazione dei carabinieri di Roma, da cui è uscito con il grado di tenente nel 1974. Negli anni Novanta è stato comandante del Gruppo e del Provincale di Novara, quando Novara e Vco erano ancora unite, ottenendo notorietà e apprezzamento per l’operazione che portò all’arresto del mafioso Balduccio Di Maggio nel Borgomanerese. Al grado di numero due dell’Arma Giuliani arriva dalla Scuola superiore di perfezionamento delle forze polizia di Roma, di cui era direttore. In precedenza aveva comandato, con il grado di generale di divisione, i carabinieri del Piemonte e della Val d'Aosta tra il 2008 ed il 2011. Nella sua prestigiosa carriera ha ricoperto importanti incarichi tra cui quelli di comandante della Compagnia Afsouth alla base Nato di Napoli e quella territoriale di Cortina d'Ampezzo come capitano. È stato più volte destinatario d’incarichi importanti al Comando generale e quando al Quirinale il presidente era il novarese Oscar Luigi Scalfaro, Giuliani era il colonnello che dirigeva il reparto della Presidenza della Repubblica. È stato alla guida dei carabinieri della provincia di Napoli nel grado di generale di brigata e, dopo avere guidato il Comando interregionale nord-ovest Pastrengo (Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta) è approdato al Comando scuole di Roma.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.