1

carlo volta
BORGOMANERO - 17.09.2015 - Oltre 15 appuntamenti

in quattro comuni del Borgomanerese. È ai nastri di partenza la seconda edizione del “Festival della dignità umana” che si svilupperà tra tavole rotonde, spettacoli teatrali, una mostra fotografica e un concerto. Questa rassegna, promossa dalla onlus “Dignità e lavoro - Cecco Fornara”, vuole essere un momento di riflessione da un lato sui notevoli cambiamenti intervenuti nel mondo del lavoro con gravi conseguenze sull’occupazione, e dall’altro sulle nuove prospettive che possono essere colte, soprattutto dai giovani, in questo momento di crisi e trasformazione. Spiega Carlo Volta, coordinatore del comitato organizzatore e presidente dell'associazione “Dignità e lavoro” (nella foto): "Papa Francesco ha sintetizzato in una sola frase l’importanza del lavoro ai fini della dignità della persona: “Non c'è dignità senza lavoro”. Per questo, considerata la drammatica carenza di lavoro, che non è solo congiunturale, ma strutturale, abbiamo deciso di concentrarci sulle problematiche del mondo dell'occupazione. La verità è che la globalizzazione ha favorito il predominio della finanza sull’economia e sulla produzione e l’avanzare inarrestabile della tecnologia ha contribuito a ridurre i posti di lavoro, specialmente quelli inerenti alle professioni ripetitive. E l'altro problema è naturalmente il riconoscimento economico che deve essere equo". La rassegna si aprirà sabato alle 17.30 nella cornice del chiostro della casa madre delle suore rosminiane a Borgomanero con l'incontro intitolato “Il lavoro e l’uomo” a cui interverranno Stefano Zamagni, docente di Economia Politica all'Università di Bologna, e Davide Maggi, che insegna Economia Aziendale all'Università del Piemonte orientale. Il programma completo qui.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.