1

argentero sociale

OMEGNA –15-03-2019 - Lo spettacolo “E’ questa la vita che sognavo da bambino” che rientrava nell’ambito della stagione teatrale di Omegna in Scena, organizzata dall’Associazione “Il Contato del Canavese” di Ivrea in collaborazione con l’assessorato alla cultura del comune di Omegna, ha registrato un vero e proprio sold out. A calcare il palcoscenico del Teatro Sociale, nella serata di martedì 12 marzo, c’era l’attore torinese Luca Argentero, che ha raccontato le storie di tre personaggi accomunati da una sola caratteristica, quella di essere diventati – ognuno a modo proprio – degli eroi. Ma sveliamo ora i loro nomi: si tratta di Luisin Malabrocca, Walter Bonatti e Alberto Tomba. E nel delineare i tratti di questi sportivi italiani che hanno fatto sognare e commuovere probailmente anche chi sta leggendo, Argentero ha fatto emergere quanto essi abbiano inciso in profondità nella loro disciplina, ma anche nella storia e nella società. Del resto, chi non rammenta Malbrocca, “l’inventore” della maglia nera, il ciclista che nel primo giro d’Italia dopo la guerra si accorse per caso che il fatto di arrivare ultimo, nell’Italia del 1946 ancora devastata dalla barbarie bellica, riscuoteva la simpatia della gente: così attirò l’attenzione degli sponsor e da quel momento arrivò anche la popolarità. In lui infatti le persone hanno riconosciuto l’antieroe, che ha saputo far breccia nel cuore degli italiani. E come dimenticare Bonatti, l’alpinista che dopo aver sfidato il K2, ha scoperto che la maggiore minaccia per l’uomo è rappresentata proprio dall’uomo stesso. Sì, perché tra uan scalata e l’altra, tra una nuova sfida al clima e alla montagna, lui in fondo cercava solo la cosa più importante della vita: sé stesso. Infine, come non ricordare Alberto Tomba, conosciuto in ogni parte del globo come “Tomba la bomba”: la sua aggressività sulla pista e la sua capacità di incarnare quella rinascita italiana emblematica degli anni Ottanta, lo hanno consacrato come uno dei più grandi campioni nella storia dello sci.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.