1

ragoni lucchini

GRAVELLONA TOCE-08-12-2018 - “Giuseppe Camona - un futurista ritrovato” è il libro che è stato presentato giovedì 6 dicembre, presso il salone del Bar Grillo a Gravellona Toce. A realizzare la pubblicazione è l’associazione archeologica culturale “Felice Pattaroni”, con il patrocinio di Ecomuseo del lago d’Orta e Mottarone. Alessio Lucchini autore del libro e ricercatore, dopo i saluti di Albert Ragnoli presidente dell’associazione Pattaroni, ha ripercorso la storia del pittore partendo da un articolo uscito sulla rivista Oscellana del 1982, che è ancora oggi il riferimento storico-biografico di Camona. Ripercorrendo la vita del giovane artista, prematuramente scomparso il 15 agosto 1917 all’ospedale di Thiene (vicenza) a causa di una malattia infettiva contratta in trincea, si scopre come l’inquadramento artistico che vede Camona come uno degli ultimi esponenti del divisionismo crepuscolare stia stretto al pittore milanese-gravellonese, infatti, con l’avvento del futurismo e l’adesione al suo manifesto si rivela tutto il suo talento. La figura del pittore patriota, molto cara ai futuristi, si alimenta con la prematura scomparsa e l’attenzione del pubblico verso Camona aumenta quando nel 1918 si tenne una Permanente a tema “impressioni di guerra”, dove venne esposta l’opera “raccogliemnto”. Nel 1928, il Museo del Paesaggio di Pallanza organizzò una mostra antologica dedicata al pittore e nel libro, disponibile presso l’associazione Pattaroni, sono riprodotte tutte le opere esposte nel famoso vernissage.

Samuel Piana

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.