1

Polenta aib

PETTENASCO -04-12-2018 - Pettenaschesi (e non solo) domenica 9 dicembre il pranzo è servito!  La squadra A.I.B. di Pettenasco, infatti, propone anche in questo 2018 "Polenta e tapulone d’asporto", l’iniziativa solidale che da anni viene organizzata dai volontari di Pettenasco per raccogliere fondi da devolvere in beneficienza. Dopo la Santa Messa di domenica mattina, proprio fuori dalla Chiesa Parrocchiale, i sempre attivi volontari A.I.B. distribuiranno un gustosissimo tapulone accompagnato da fumante polenta per raccogliere fondi da devolvere in beneficienza alla scuola dell’infanzia e alla scuola primaria di Pettenasco.Questa distribuzione di polenta e tapulone non è una novità: la prima volta che la squadra A.I.B. ha deciso di organizzare questa bella iniziativa benefica è stata nel 2010 quando c’è stato il terribile terremoto ad Haiti e da quella volta poi, quasi tutti gli anni, l’iniziativa è stata riproposta diventando una piccola tradizione del periodo natalizio. Nel corso delle varie edizioni sono stati raccolti fondi per i terremotati dell’Umbria, per quelli dell’Emilia Romagna, per la riqualificazione della Casa Medievale di Pettenasco, per le persone bisognose della comunità di Pettenasco, per le scuole… Molte sono state le persone e le realtà aiutate nel corso degli anni, ogni volta i volontari scelgono con cura e attenzione i beneficiari a cui donare le cifre realizzate, e quando non ci sono emergenze rilevanti quali ad esempio terremoti, alluvioni ecc., la squadra devolve il ricavato a favore della comunità pettenaschese.
 “E’ con piacere che portiamo avanti questa iniziativa ideata per la prima volta nel 2010 dal nostro caro capo squadra Giorgio Adami –dichiara Andrea Gregorio Bianchi caposquadra dell’A.I.B. di Pettenasco- fu sua, infatti, l’idea di organizzare un’iniziativa per poter offrire un aiuto concreto a chi vive situazioni difficili e di criticità.  Ora Giorgio non c’è più -prosegue Bianchi- ma le sue idee e l’entusiasmo che sempre ha messo nel guidare la nostra squadra, rimarranno sempre con noi e sono e saranno sempre motore per continuare la nostra missione”. Questa iniziativa è sempre stata accolta molto bene dai pettenaschesi che in ogni occasione si dimostrano sensibili e attenti a questa e alle altre proposte utili per fare del bene organizzate in paese. “Abbiamo iniziato preparando 5 kg di polenta e 10 Kg di tapulone -specifica Bianchi- poi nel corso degli anni abbiamo dovuto aumentare fino ad arrivare agli attuali 8-9 kg di polenta (il massimo per il nostro paiolo di rame) e ai circa 20 kg di tapulone. Questa distribuzione benefica è sempre andata molto bene, abbiamo sempre venduto tutto ciò che preparavamo e spesso non ne restava per noi! Quest’anno -conclude Bianchi- abbiamo deciso di aiutare la scuola dell’infanzia e la scuola primaria di Pettenasco e tutto il ricavato della giornata verrà diviso in parti uguali fra queste due realtà”.

r.a.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.