1

sentierocrabbia pettenasco

PETTENASCO- 03-10-2018- Sono terminati nella mattinata di sabato 29 settembre i lavori di pulizia che la Squadra A.I.B. di Pettenasco ha fatto sul sentiero Crabbia-Borca, un sentiero che in queste settimane è diventato “famoso” in virtù di un importante progetto che lo vuole recuperare e riqualificare.

Sono già state fatte riunioni tecniche fra le amministrazioni comunali di Omegna e Pettenasco e il Lions Club Verbano Borromeo che si è impegnato a sostenere questo progetto di riqualificazione; il progetto c’è, esiste, passi in avanti per poterlo realizzare sono già stati fatti e altri sono in programma.

I volontari A.I.B. di Pettenasco hanno fatto ben 5 interventi di pulizia su questo sentiero: 2 sono stati fatti nel mese di agosto e 3 nel mese di settembre, l’ultimo, in particolare, è stato eseguito nella mattina di sabato 29.

“Il sentiero era davvero in brutte condizioni -esordisce il nuovo caposquadra dell’A.I.B. di Pettenasco Andrea Gregorio Bianchi- in alcuni tratti era assolutamente impraticabile! La nostra Squadra si è sempre impegnata a tenere in ordine il sentiero, quest’anno, a causa della scomparsa del nostro caposquadra, abbiamo avuto una battuta d’arresto ma ora ci siamo, abbiamo ripreso regolarmente le nostre attività e il sentiero che abbiamo terminato sabato di sistemare ora è nuovamente praticabile. Abbiamo iniziato solo ad agosto le operazioni sul sentiero Crabbia-Borca, sapevamo benissimo che la vegetazione era fitta e che alcune piante cadute ostacolavano il sentiero… la rimozione delle piante è sempre un’attività difficile e pericolosa, per questo facciamo intervenire i volontari più esperti in materia, quelli con più esperienza sul campo. Molti di noi hanno partecipato a un corso specifico per l’utilizzo di attrezzature forestali, nonostante questo, in situazioni particolarmente “diffilicili”, ci affidiamo sempre alla maturità e alla pratica dei nostri volontari più esperti. Sono molto felice del progetto che vuole rendere il sentiero ciclabile - prosegue Bianchi- encomiabili sono le iniziative che si stanno sviluppando per raccogliere fondi per realizzare questo progetto, sono però altrettanto convinto che sia di fondamentale importanza tenere pulita e in ordine l’intera area indipendentemente dal progetto che la vuole rendere ciclabile e pienamente fruibile dai turisti. Noi siamo assolutamente aperti al dialogo e disponibili a collaborare con altre associazioni per raggiungere risultati ancora migliori. Negli anni addietro -continua Bianchi- sono state spese molte ore per il riquadramento del sentiero, lavori faticosi fatti con “picco e pala” volti anche, tra le altre cose, alla ricostruzione di alcuni muretti in sasso che erano caduti. Lungo i circa 4Km di sentiero -afferma Bianchi- da circa 2 anni c’è una frana, questa si trova a Borca e ora la stanno finalmente sistemando”.

L’impegno con il quale le Squadre A.I.B. curano e tutelano l’ambiente è noto a tutti, i volontari di Pettenasco non sono assolutamente secondi a nessuno e nel loro piccolo molto fanno per il bene del paese, sul territorio comunale l’A.I.B. si occupa -ad esempio- della pulizia dei numerosi sentieri, del taglio dell’erba al campo sportivo e anche della cura dell’area “Ex Piazza”, un’area privata che, come specifica Bianchi: “…per concessione dei proprietari è destinata a uso pubblico e viene utilizzata come parcheggio”.

La Squadra A.I.B. di Pettenasco ha da poco trovato e collaudato un nuovo equilibrio, dopo la scomparsa nello scorso mese di maggio di Giorgio Adami, appassionato e instancabile caposquadra del Corpo Volontari Antincendi Boschivi di Pettenasco, il gruppo ha dovuto cercare e trovare un nuovo assetto.

Con le elezioni del 23 luglio è stato eletto caposquadra Andrea Gregorio Bianchi, pettenaschese di 34 anni che già da dieci anni presta servizio nell’A.I.B. locale, gli altri membri del consiglio direttivo sono stati tutti riconfermati.

Ora la squadra dopo un periodo di stand-by, e grazie all’arrivo di due nuovi volontari, è tornata a essere operativa al 100% ed è pronta più che mai a portare avanti la sua mission.

r.a.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.