1

songa iussoli

OMEGNA- 02-10-2018- Si avvicina la data del 21 ottobre, giorno del referendum sul possibile distacco della nostra Provincia dal Piemonte, e Luigi Songa scende in campo, ancora una volta, per esprimere il suo pensiero all'indomani della decisione di candidare le città di Milano e Cortina come possibili sedi dei Giochi Olimpici invernali del 2026. "Il Coni ha ufficializzato- spiega il portavoce di Fratelli d'Italia- che la candidatura italiana per i giochi olimpici invernali 2026 sarà quella di Milano-Cortina: lo ha annunciato durante la riunione della Giunta regionale il presidente della Lombardia, Attilio Fontana. Un atteggiamento quello Lombardo, certamente corente con taluni atteggiamenti accentratori e poco rispettosi dei territori nel loro complesso, ma altrettanto dannoso per il sistema Italia. In Piemonte si trovavano impianti gia utilizzabili e senza costi di realizzazione, mentre in Lombardia sarà necessario spendere denari per realizzare gli impianti olimpici. Come Fratelli d'Italia VCO eravamo e siamo convinti che le olimpiadi potessero rappresentare un momento di sitematicità economica per il Nord Italia , ma con atteggiamenti campanilistici non si va -temiamo- da nessuna parte". 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.