1

Lucia Camera

OMEGNA- 24-09-2018- Dopo l’invito a voler agevolare più informazione su referendum VCO Lombardia del 21 ottobre e dopo aver chiesto una verifica sulla situazione di alcuni uffici comunali, il gruppo Omegna si cambia! richiama all’attenzione dell’amministrazione Marchioni su importanti questioni tuttora in sospeso e qualche “stranezza” da chiarire.

“La nostra azione è sempre attenta e riteniamo che il nostro atteggiamento sia sempre serio, responsabile e costruttivo. – esordiscono i consiglieri Mauro Empolesi e Lucia CameraE non restiamo certo a guardare soprattutto quando non riceviamo risposte o ci imbattiamo in cose poco chiare che si stanno trascinando da troppo tempo. Andiamo con ordine: tra febbraio e marzo la giunta comunale aveva espresso più di una perplessità in merito ai rapporti da tenere con la società Inco che si sarebbe dovuta occupare di realizzare la tristemente famosa centralina elettrica alla Verta. Anzi...tutto si sarebbe dovuto sistemare entro il 20 aprile, pena la riscossione della garanzia bancaria rilasciata a suo tempo da Inco o il versamento di 30 mila euro per l’occupazione del suolo pubblico. A che punto siamo ? Perchè è ancora tutto fermo? E’ stata riscossa la fedieussione? Inco ha ha versato i 30 mila euro?

All’inizio di luglio abbiamo presentato un documento in consiglio comunale, passato all’unanimità, per chiedere un incontro fra la giunta, i capi-gruppo (o loro delegati), i responsabili di ConserVCO, valutando la possibilità di coinvolgere anche i Quartieri, per ridefinire tempi e modi della raccolta dei rifiuti. La speranza era quella di poterci confrontare entro l’estate. Ad oggi nessuno ha organizzato nulla! Che fine ha fatto la nostra richiesta condivisa da tutto il consiglio comunale ? A quando l’incontro ??

Nei mesi scorsi alcune società telefoniche hanno svolto vari lavori per la posa di nuove linee e soprattutto della fibra ottica. Ci pare che le stesse compagnie non si siano fatte carico delle opportune azioni di ripristino strade previste dal regolamento comunale. Perchè ? Quali accordi sono stati fatti? I dirigenti dell’ufficio tecnico hanno quantificato l’entità dei lavori di ripristino effettuati dal personale del comune sono per chiedere un eventuale rimborso ? Qual’è la posizione della giunta ?

In ultima battuta, abbiamo notato e ci è stato fatto notare che alcuni posteggi lungo la piazza Salera, nel fine settimana e nei giorni festivi sarebbero riservati alle moto e motociclette. Il condizionale è d’obbligo perché nessuno fa rispettare queste disposizioni con tanto di cartellonistica. Infatti le moto affollano regolarmente il cuore della piazza che non risulta essere regolamentata e curata come si converrebbe per uno spazio ritenuto un salotto. C’è un’oggettiva atmosfera di far-west dove ognuno fa ciò che vuole quando e come vuole. Delle due l’una: o si tratta di disposizioni virtuali e allora va tutto bene, o si tratta di disposizioni vere e concrete e allora andrebbero fatte rispettare!

Attendiamo le risposte della giunta, augurandoci che la stessa fermezza, rigidità e determinazione dimostrate in altri casi (forse più popolari ed eclatanti) possano essere applicate anche nell’ordinaria amministrazione.”

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.