1

Giro Rosa Omegna

OMEGNA- 09-04-2018- Oggi, il Sindaco di Omegna, Paolo Marchioni, e l’Assessore Comunale allo Sport, Francesco Perrone, hanno ufficializzato i dettagli della tappa del Giro d’Italia Internazionale Femminile WWT - Giro Rosa 2018 che, il prossimo 10 luglio, comincerà e terminerà nella nostra città.

Alla presenza di Giuseppe Rivolta, Presidente di 4 Erre ASD e storico Patron della manifestazione, di Elisa Longo Borghini, Medaglia Olimpica e Campionessa d’Italia di ciclismo su strada, e di Francesca Barale, Campionessa Italiana Settore Esordienti nel Campionato di ciclismo, l’Amministrazione Comunale ha posto l’accento sull’importanza di essere riusciti a portare a Omegna questa importante manifestazione sportiva.

A meno di un anno dall’ottenuta investitura a Città Europea dello Sport 2019, il capoluogo del Cusio ha, infatti, ottenuto un ruolo da protagonista in quella che è ormai considerata la più prestigiosa corsa a tappe al mondo nel calendario di ciclismo femminile.

Dopo Verbania (VB), Ovada (AL), Corbetta (MI) e Piacenza (PC), intorno al Lago d’Orta, le colline del Vergante renderanno quella di Omegna una delle tappe più impegnative dell’edizione 2018 del Giro Rosa, prima che le atlete affrontino le montagne della Valtellina.

Come sottolineato dal Sindaco di Omegna, Paolo Marchioni: “Con un’emozionante partenza a Bagnella e un arrivo sul lungolago Gramsci, tutta la nostra città sarà protagonista di un evento sportivo di grande risonanza, che non potrà che aumentare la visibilità del nostro territorio. Perché riesca al meglio, il Comitato di tappa presieduto da Massimo Nobili sta lavorando alacremente con gli Assessorati allo Sport e alla Cultura per dare vita a una serie di eventi a preludio e cornice di questo nostro primo Giro Rosa. Al vaglio ci sono già una cena cittadina “in rosa”, il coinvolgimento di sportivi illustri della nostra zona e una ciclo-turistica-amatoriale per rendere partecipe tutta la cittadinanza”.

Secondo Giuseppe Rivolta la quinta tappa darà indicazioni importanti sul proseguio del Girorosa: "E' una tappa che puo' dare indicazioni sulla possibile vincitrice del giro vista la particolarità del percorso".

Sulla stessa linea anche la campionessa di casa nostra Elisa Longo Borghini: "Innanzitutto sono contenta che il Girorosa sia protagonista nel nostro territorio. Potrò fare vedere alle mie compagne i luoghi, magnifici, nei quali mi alleno. La tappa di Omegna non sarà affatto facile e l'altimetria non rende affatto giustizia alle reali difficoltà".

Partenza, come detto, intorno a mezzogiorno dal piazzale del Centro Sportivo di Bagnella e arrivo, nel primo pomeriggio, sul lungo lago Gramsci nella zona del porticciolo. Saranno due i passaggi ad Omegna su lungo lago Buozzi con le cicliste che arriveranno da via Novara. E' previsto un traguardo volante a Miasino e un gran premio della montagna a Lesa. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.