1

 infarto miocardico

OMEGNA- 09-04-2018- Venerdì 13 aprile,

alle ore 21, presso il Cinema Oratorio Sacro Cuore di Omegna, si parlerà di “Prevenire in cardiologia: dalla ‘pressione alta’ all’infarto”.

 

La serata aperta al pubblico – e più precisamente la quarta di un ricco calendario fortemente voluto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Omegna – sarà condotta da Gabriele Iraghi, specialista in Cardiologia noto in tutto il Verbano-Cusio-Ossola.

Suo il compito di condurre la platea in un percorso conoscitivo della materia attraverso una prima introduzione sul metodo scientifico per la ricerca e l’evidenza clinica.

“Dopo questo primo doveroso passaggio – è l’intento dichiarato del Dott. Iraghi – procederò con il supporto di slide e materiale didattico a focalizzare l’attenzione sui fattori di rischio ipertensione e ipercolesterolemia per giungere, in un continuum, alla patologia cardiovascolare più grave, meglio nota come l’infarto del miocardio. Il mio obiettivo non è impressionare quanti parteciperanno a questa serata di divulgazione scientifica ma, al contrario, promuovere un dibattito per stimolare la conoscenza sulle buone abitudini alla prevenzione e sugli stili di vita che possono impattare positivamente anche sulla salute del cuore”.

Come sottolineato da Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura: “Secondo gli esperti, l’85% delle malattie cardiovascolari può essere prevenuto. Stili di vita e ambiente non giocano, però, sempre a favore e l’educazione alla salute serve principalmente per orientare e guidare scelte quotidiane che impattano positivamente sul nostro organismo. Da queste serate di Omegna Salute stiamo imparando molto e ringrazio sin da ora il Dott. Iraghi che ci accompagnerà in questo importante momento di divulgazione scientifica”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.