1

pd 3gennaio

OMEGNA- 03-01-2018- Ripartire da quello che aveva attuato la Giunta Mellano. In tema di emergenza abitativa il Pd di Omegna chiede all'attuale Amministrazione una maggiore attenzione per i soggetti a rischio di esclusione sociale e la realizzazione di una struttura di emergenza per i cittadini in difficoltà. L'idea da seguire, illustrata in una conferenza stampa che anticipa un Ordine del Giorno che verrà discusso nel prossimo Consiglio Comunale, è quella messa in atto dall'allora Assessore Renata Antonini che era stata artefice di un accordo tra il Comune di Omegna, il C.I.S.S. e A.T.C. "Quella convenzione- esordisce Alessandro Rondinelli- che era stata stipulata nel 2016 aveva permesso al Comune di Omegna di avere a disposizione 6 alloggi da destinare a chi si trovava in una situazione di difficoltà dovuta ad uno sfratto per morosità incolpevole". "Questa strada- prosegue il capogruppo del Pd- va perseguita anche adesso, pertanto chiediamo al Sindaco, e all'attuale Amministrazione, di dare risposte concrete all'emergenza abitativa e individuare in tempi brevi, un alloggio per ospitalità temporanee di nuclei familiari o persone in particolari situazioni di emergenza". Maurizio Frisone, che aveva seguito da vicino quell'accordo, interviene e, in qualche modo, si toglie qualche sassolino dalle scarpe: "Renata Antonini si diede un gran daffare e come Amministrazione intervenimmo mettendo a disposizione 50.000 euro. Il tutto venne fatto senza proclami sulla zattera e riuscendo ugualmente ad abbellire Omegna per il Natale".  

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.