1

calendario cai

OMEGNA- 18-12-2017- E' stato presentato

questa mattina, alla presenza dell'Assessore alle Politiche Sociali, Sabrina Proserpio, del tesoriere del Club Alpino Italiano Sezione di Omegna Tiziano Buzio, del Presidente del Cda della Scuola dell'Infanzia Elisa Beltrami di Cireggio Aldo Paltenghi e del Presidente di G-Team Onlus di Chesio Andrea Ciocca, il frutto di una raccolta fondi a favore dello storico Asilo della frazione di Omegna e dell'Associazione di volontariato della Vallestrona. "Da 10 anni- come ha sottolineato il promotore dell'iniziativa Paolo Zaretti- realizziamo questo calendario che, negli ultimi 4 anni, ha permesso di sostenere il progetto di volontariato Pectina creato per bambini della Bielorussia ancora sotto gli effetti dell'inquinamento radioattivo causato dall'esplosione della centrale nucleare di Chernobyl. Ora, accanto alla pregevole iniziativa promossa dalla Onlus fondata da Andrea Ciocca con Cristian Fiorentini, Francesco Leggio e Francesco Maselli, si aggiunge l'Asilo "Elisa", che anch'io ho frequentato da bambino". Così come spiegato da Aldo Paltenghi e da Guido Caldi, segretario del Cda dell'Asilo "Elisa", i fondi raccolti grazie all'impegno di una serie di sponsor andranno a sovvenzionare una parte dei progetti formativi della struttura che, fondata nel 1901 grazie all'impegno di alcune prestigiose famiglie cireggesi, è oggi una scuola dell'infanzia ad indirizzo Montessori in cui le maestre Alice Scarsetti, Sara Camona, Fabiana Movalli, coordinate dall'insegnante responsabile, Clara Carzedda, si alternano per condurre i bambini dai 2 ai 6 anni presenti in struttura in laboratori di vita pratica, educazione cosminca, arte, educazione sensoriale, religione e inglese inframezzati dal sempre gradito pranzo preparato dalla cuoca Francesca Borella. Dal Canto suo, Andrea Ciocca, ha trasposto in favola ai bambini presenti le proprietà benefiche della pectina raccolta dalla buccia delle mele che, in questi anni, ha permesso di aiutare oltre 600 bambini bielorussi colpiti dall'effetto prodotto dallo scoppio del reattore 4 esploso in quel tragico 26 aprile 1986. "E' un piacere- ha concluso Sabrina Proserpio- per questa amministrazione appoggiare iniziative come questa. I bambini sono il nostro futuro e meritano un presente migliore grazie all'impegno di tutti". 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.