1

monumento caduti omegna

OMEGNA- 14-12-2017- Nel Consiglio Comunale di lunedì sera, è stato approvato il nuovo regolamento di Polizia Urbana. Nove i voti favorevoli al nuovo documento steso dall'Amministrazione Comunale con sei astenuti (tutta la minoranza) e un Alessandro Rondinelli particolarmente infervorato sul nuovo regolamento: "E' evidente- queste le sue parole- l'imprintg del Centrodestra. Quello che mi spiace maggiormente è che si è voluto scimmiottare Domodossola ed enfatizzare una situazione che non corrisponde alla realtà. Serve più senso civico e non repressione. Fortunatamente, rispetto a Domodossola, le ammende in caso di infrazioni sono più leggere". Una posizione che non ha fatto attendere la risposta, piccata, del sindaco Paolo Marchioni: "Capisco che al Pd questo regolamento non piaccia ma alla base di tutto c'è il decreto Minniti. Inoltre abbiamo preso spunto da alcuni Comuni governati proprio dal Pd". Al di là delle frecciate che si sono lanciati Marchioni e Rondinelli, comunque, conviene sapere quelle che sono le nuove regole approvate lunedì e che potrebbero colpire gli omegnesi colti a non rispettare queste regole. Si era già parlato del divieto del bivacco sotto il Municipio e del divieto di accattonaggio in determinate zone della città ma leggendo attentamente il documento si scopre anche che si verrà puniti (Le ammende arriveranno al massimo fino a 500 euro) se si verrà sorpresi ad arrampicarsi su monumenti, colonne, pali, lampioni, arredi e segnaletica. Multe anche se si verrà sorpresi a vendere merci alle auto incolonnate o offrendo volantini pubblicitari e/o buoni sconto. Sarà vietato soddisfare le proprie esigenze corporali fuori dai luoghi a ciò destinati, così multe saranno previste per chi non raccoglie le deiezioni canine. Vietato cedere gli scontrini dei parcometri per la sosta ad altri utilizzatori per riesporre gli stessi a bordo dei veicoli, vietato abbandonare recipienti e contenitori per cibi e bevande in vetro al di fuori degli appositi raccoglitori così cme sarà vietato allontanarsi dalle aree attigue ai locali pubblici con bicchieri o bottiglie di vetro. Questi sono solo alcuni esempi di un regolamento strutturato su 32 articoli e che tocca diversi argomenti disciplinando, tra l'altro, anche il corretto funzionamento delle campane. Altra norma introdotta dal nuovo regolamento, anche la possibilità di disporre del daspo urbano nei confronti di chi dovesse mantenere atteggiamenti gravemente lesivi, e pericolosi, all'interno della città.

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.