1

rigiocattolo

OMEGNA- 04-12-2017- Si chiama Ri-Giocattolo l’iniziativa ideata dal Centro Commerciale “Le Isole” di Gravellona Toce e dall’Associazione Kenzio Bellotti promossa per realizzare una raccolta di giocattoli per i bambini meno fortunati. Realizzata con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Sociali dei Comuni di Gravellona Toce e di Omegna, cui si somma la disponibilità del negozio Luca e Gloria di Casale Corte Cerro, l’iniziativa prevede - dall’8 al 18 dicembre - la possibilità di raccogliere giocattoli per ogni fascia di età, che saranno consegnati al C.I.S.S Cusio di Omegna, che provvederà a recapitarli ai bambini meno fortunati. I doni, che potranno anche consistere in giocattoli utilizzati, ma in ottimo stato, potranno essere portati sia al Centro Commerciale “Le Isole”, sia presso il negozio Luca e Gloria di Casale. Nel primo caso i bambini potranno deporre il proprio dono su un apposito tapis roulant per seguirne con lo sguardo lo scorrere verso un apposito sacco preparato per Babbo Natale. Come riferito da Stefano Perucco, Shopping Center Manager del Centro Commerciale “Le Isole”, alla prima iniziativa di questo genere: “Abbiamo predisposto un servizio per fotografare i bambini che verranno a portare qui il loro dono. La loro foto sarà stampata e applicata su un apposito certificato che ne attesterà l’ importante gesto di solidarietà. Inoltre, ci faremo carico dell’acquisto di carta e fiocchi per impacchettare i doni che saranno distribuiti dal C.I.S.S”. In base agli accordi, il 70% di tutti i giocattoli raccolti sarà gestito dal Consorzio Intercomunale dei Servizi Socio-Assistenziali del Cusio, il restante verrà gestito dai Comuni coinvolti nell’iniziativa e dal medesimo Centro Commerciale per realizzare, ciascuno, un momento di solidarietà ad hoc. Ma la solidarietà non scade il 18 dicembre! Sempre presso “Le Isole”, sarà possibile portare il proprio dono fino al 5 gennaio 2018 e partecipare il giorno dell’Epifania a una vendita a offerta libera il cui ricavato sarà devoluto nuovamente al C.I.S.S Cusio. Con sede a Omegna, quest’ultimo opera sul territorio dal 1997 con l’intento di gestire direttamente, su delega dei 21 Comuni che ne fanno parte, i servizi socio-assistenziali utili a garantire a ogni cittadino una migliore qualità della vita spendendosi, con appositi servizi, a favore di minori, disabili, anziani e altri soggetti in difficoltà e a rischio di emarginazione. Come sottolineato da Sabrina Proserpio, Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Omegna: “Si tratta di un impegno concreto a sostegno dei bambini meno fortunati, ma anche di un’iniziativa che ha come scopo promuovere le attività del C.I.S.S sul territorio. A tale proposito, coinvolgeremo anche le scuole di Omegna e di Gravellona Toce per sensibilizzare i “piccoli” cittadini sull’importanza di aderire all’iniziativa. Se anche gli Istituti che coinvolgeremo daranno la loro disponibilità, sarà possibile consegnare il proprio dono anche lì”. Le fa eco Anna Di Titta, che presso il Comune di Gravellona Toce ricopre le medesime responsabilità: “Come Omegna, anche la nostra città è da sempre attiva nelle iniziative a sostegno delle fasce più deboli, che non devono sentirsi abbandonate. Questa iniziativa va a intersecarsi con una serie di altri progetti promossi sotto la responsabilità degli Assessorati alle Politiche Sociali e all’Istruzione, quali soggetti attivi negli interventi a sostegno delle nostre Comunità”.

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.