1

nataly maier
AMENO - 03.06.2015 - Una mostra alla fondazione “Antonio e Carmela Calderara” di Vacciago di Ameno. Da sabato (inaugurazione alle 17) sino al 30 agosto si potrà visitare l'esposizione “Pregnanza nel colore” di Nataly Maier. L'artista tedesca ha un legame indiretto, ma di evidente pertinenza stilistica, con la pittura di Calderara, data soprattutto dalla ricerca sul colore come luce. L'iniziativa, curata da Elisabetta Longari con Eraldo Misserini, mette in evidenza alcune fasi recenti del lavoro di Maier proponendo oltre trenta tele (olii, tempere e acquarelli), accompagnate da significative testimonianze del suo metodo operativo. L'artista, che proviene dalla fotografia, ha iniziato a dipingere in Italia a partire dall’inizio degli anni Ottanta e passa le sue vacanze a Boleto di Madonna del Sasso. Nella sua produzione, organizzata in zone essenziali riconducibili a un’idea decantata di paesaggio, si trova facilmente riscontro dell’atmosfera e delle condizioni della visione così come si verificano nelle campagne intorno al lago d’Orta. E a settembre e ottobre seguirà un'altra mostra alla fondazione Calderara: “Segni con le ali” di Simonetta Ferrante.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.