1

quarna sopra copertina murales

QUARNA SOPRA- 05-09-2017-E’ il comune più alto della triade che rappresenta il Cusio nell’elenco dei Comuni Turistici. Con i suoi 860 metri sul livello del mare batte Omegna e Madonna del Sasso, presenti anche loro nell’elenco emesso dalla provincia del Vco lo scorso agosto.  “E’ il giusto riconoscimento per tutto il lavoro fatto in questi anni per promuovere il nostro territorio- spiega Quaretta. Abbiamo sempre investito sul turismo incentivando le bellezze paesaggistiche, le escursioni, con la creazione dell’Anello del Mazzuccone e con la sistemazione costante dei sentieri, non solo in vista di manifestazioni come Utlo e Q-Trail, che hanno permesso di far conoscere il paese al resto del mondo. Sicuramente l’apertura del nuove centro Mandali Retreat Centre, dove un tempo sorgeva l’albergo Belvedere, ha favorito il raggiungimento del nostro obiettivo; basta guardare i dati dei flussi del primo semestre 2017. Escludendo febbraio, mese di chiusura, da gennaio a giugno il centro ha registrato 2526 presenze di cui 2357 provenienti da paesi stranieri. E questi dati saranno sicuramente aumentati nei mesi di luglio e agosto, perché pur non avendoli a disposizione, in paese vediamo comunque molto movimento.” Brillano gli occhi di Quaretta quando racconta questi traguardi, mostrando assieme ai componenti della Giunta, i nuovi murales che abbelliscono il paese. Sono il risultato di un intesa nata tra due pittori non professionisti (almeno per ora) desiderosi di ravvivare questo piccolo paese montano: Andrea Mandalari e Maurizio D’Angiò. Padri di famiglia entrambi sulla quarantina, chiacchierando con il sindaco gli hanno chiesto se il loro progetto poteva concretizzarsi, ovvero se era possibile realizzare delle pitture su alcune facciate delle abitazioni per ravvivare e colorare il paese. Andrea è architetto ma sta studiando pittura all’Accademia delle Belle arti a Ferrara. Conosce il paese forse meglio di Maurizio, perché ha origini quarnesi e una casa dove vi trascorre le vacanze sin da bambino, pur abitando a Forlì. Maurizio lavora come dipendente in una ditta Omegnese, sua città d’origine che ha lasciato per il paese, da che ha sposato una quarnese doc.  Ha una forte passione per la pittura che ha curato con corsi di formazione e che lascia sfociare non appena ha un attimo di tempo. Dalle parole si è passati ai pennelli ed ai colori che la Giunta Comunale, entusiasta, ha acquistato per Andrea e Maurizio. Il tema del dipinto è una volpe, protagonista di una breve favola scritta da Andrea che racconta l’accoglienza dell’animale mezzo morto dal freddo e dalla neve, nella casa di una donna anziana del paese. La ricompensa dell’animale verso la donna- il lieto fine- ha messo l’accento sul gesto d’amore nei confronti di chi è indifeso. Quella volpe è la protagonista dei due dipinti presenti in via Umberto I° e in via Fontegno.  A questi due lavori si aggiungono gli occhi che spuntano nella nicchia di una piccola fontanella nella stretta via Crotta. “E’ solo un inizio- spiega Quaretta. Vorremmo entrare nel circuito dei paesi dipinti del Piemonte in modo da poter fornire una duplice offerta: muri da dipingere da parte di pittori professionisti provenienti da ogni angolo del mondo e workshop per studenti di pittura o affini. Sarebbe un bell’ incentivo per il turismo e per la nostra piccola realtà montana”.

 

quarna-sopra-fonatna.jpgquarna-sopra-murales.jpgquarna-sopra-murales-dangio.jpgquarna-sopra-murales1.jpgquarna-sopra-giunta.jpgQuarna-sopra-murales-mandalari-dangio.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.