1

caruso brando

OMEGNA-31-08-2017- Quando passione, dedizione, sacrificio, professionalità vengono ripagati. L’omegnese Brando Caruso che, nei giorni scorsi, ha conquistato al Parco del Tevere Extreme di Roma il titolo tricolore di slalom con una prova perfetta, ha così conquistato anche il record del mondo di specialità. Fin dalle fasi eliminatorie ha dimostrato tutte le proprie capacità con performance di assoluto prestigio: 4 boe a 1.25 che, come detto, hanno permesso all’atleta cusiano di far registrare il nuovo record mondiale di specialità. Con questa performance, Caruso si è aggiudicato anche il Trofeo a ricordo di Sergio Zanardi, istituito dalla Federazione Sci Nautico per ricordare questo atleta e questo amico dello sci nautico azzurro. Omegna, dunque, si conferma ancora fucina di grandi eccellenze sportive: dal basket alla pallavolo alla canoa, passando per tantissime altre discipline sportiva dove sono tanti i protagonisti che mettono la città ai vertici dello sport nazionale ed internazionale. “Inoltre – commenta l’assessore allo sport del comune di Omegna Francesco Perrone – la performance di Brando Caruso, a cui vanno i complimenti da parte di tutta l’Amministrazione comunale, conferma la grande tradizione di questo sport nato proprio sul nostro lago d’Orta grazie alle indimenticabili performance di Andrea Bubu Alessi pioniere di questa specialità. Quanto fatto da Caruso è assolutamente lusingante; mi auguro possa essere d’esempio per i giovani del nostro territorio a intraprendere questa affascinante disciplina che abbina le capacità atletiche alle bellezze del territorio qual è il lago d’Orta. Con l’entusiasmo che raccogliamo dalla bella performance di Brando   l’Amministrazione comunale continua con passione il progetto legato a ottenere il riconoscimento di Città Europea dello Sport. Come amministrazione abbiamo già presentato la nostra candidatura presso l’Aces, l’associazione delle capitate europee dello sport, per poter ottenere il riconoscimento per il 2019. Si tratta, infatti, di procedure molto lunghe e per questo puntiamo a raggiungere questo obiettivo fra due anni per la categoria “Town Of Sport”, riservato alle realtà con meno di 25 mila abitanti”.  Prossimo step del progetto è la visita dei giurati che dovrebbero essere ricevuti in città il prossimo mese di ottobre. “Al momento – conclude l’assessore Perrone - l’impegno di spesa per questo progetto è stato modesto rispetto alle molteplici opportunità che il riconoscimento di “Città dello Sport” potrà offrire al nostro Comune. Tali opportunità includono l’accesso a bandi europei e ad altri tipi di finanziamento per il rilancio architettonico delle nostre strutture sportive. Il nostro obiettivo è quello di rientrare in un circuito di comuni virtuosi che, attraverso questi tipi di progetti, possano implementare la propria vocazione turistica e sportiva”.

Foto credits: sito web www.scinautico.com

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.