1

Omegna golfoestate

OMEGNA- 18-06-2017- Non basta un giorno per visitare la mostra della Pro Senectute. Sembra che sia così semplice poter fermarsi a guardare cosa c’è invece e invece in ogni singolo pezzo messo in mostra si cela un ricordo spesso inaspettato. Una foto, una pagina, un oggetto. Ma anche manifesti e fotografie d’epoca, che a tutti revocano una data, un evento o semplicemente persone conosciute in ruoli ben definiti. Ieri pomeriggio, sabato, alle 17.30, c’era il pienone al terzo piano della ex Irmel, fabbrica di casalinghi e prodotti di vario materiale, messa in liquidazione nell'anno 2000. Si è rivelata la migliore delle soluzioni per la macchina organizzativa della Pro Senectute, un’associazione nata da giovani per persone anziane ma ancora attive e propositive, allestita in una struttura anziana ma ancora forte e vigorosa qual è la Irmel, solida, in cemento armato. Alcuni degli oggetti presenti si possono acquistare. Non vuole essere un museo, la mostra. E’ un modo per raccontare in modo più diretto rispetto alle tradizionali presentazioni, più di 40 anni di storia di un’associazione presente in città, nata a sostegno dell’anziano in modo attivo e costruttivo, con l’intento di rivalutare la forza e le risorse di generazioni con i capelli grigi verso i più giovani. Tra le colonne portanti della Pro Senectute c’è Dario Guidetti che con passione non ha mai smesso di sostenere e credere in questa realtà, fornendo sempre interessanti spunti. Qui l’intervista  Guidetti. (l.p.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.