1

Omegna zattera

OMEGNA-16-06-2017-Il candidato sindaco Paolo Marchioni e il centro Destra, relativamente alla notizia dell’ipotetico centro migranti pubblicata su un giornale on line che ha portato alle dichiarazioni di Maurizio Frisone ( vedi articolo pubblicato su Cusio24) e al replica di Mattia Corbetta ( Fratelli d’Italia), hanno espresso la loro posizione attraverso il comunicato di seguito riportato. “In questi giorni il candidato-Sindaco Frisone e i suoi colleghi stanno tentando di spostare l’attenzione degli elettori sull’eterno “scontro” tra i massimi sistemi di Destra e Sinistra, non avendo serie argomentazioni di confronto sui problemi reali e quotidiani della nostra città. Si sta strumentalizzando in modo ridicolo una distinzione tra una “sinistra dei buoni” e una “destra dei cattivi” da film hollywoodiano. Il programma elettorale del centro-destra è consultabile da tutti. Invitiamo i cittadini a trovarvi questo razzismo ed estremismo di eco storico che Frisone e colleghi attribuiscono a quanti non concordano e criticano il loro operato. La notizia di un’ipotetica trasformazione di un capannone industriale in Centro Migranti è il pretesto per accusare la coalizione di Destra di strumentalizzare informazioni e notizie per fomentare un clima di odio e paura. La notizia, rilasciata da un quotidiano locale sulla base di fonti certe, ancorché riservate, è stata oggetto della nostra doverosa attenzione perché rimanda a un problema reale e a un disagio che la città vive e che richiede una soluzione concreta.  L’eccessivo numero di migranti presenti sul territorio comunale è un problema che tutti i candidati (Destra, Sinistra, Civiche) hanno affrontato nei programmi elettorali. Frisone, come vicesindaco nell’Amministrazione uscente, è l’unico tra i candidati ad avere avuto tutto il tempo per informarsi ed attivarsi affinché il comune di Omegna non arrivasse ai livelli di sovraffollamento attuali. Ma, come su tutte le questioni importanti della città, lui e l’Amministrazione uscente (di cui rappresenta la continuità) hanno preferito l’immobilismo, imponendo alla città scelte non condivise, sorde ad un disagio diffuso e reale. La manipolazione di notizie è stata negli ultimi cinque anni una prerogativa dell’Amministrazione uscente, come dimostrato dalle fantasiose dichiarazioni rilasciate nel tempo su importanti questioni quali ospedale e Forum e fantomatici proclami su bandi per finanziamenti ormai scaduti. Frisone si chiede quale mentalità, quale modo di fare e quale quadro di valori gli elettori vogliano per l’Amministrazione di Omegna. A fronte del pressapochismo di questa Sinistra rivolgiamo la stessa domanda”. (l.p.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.