1

i lamberti bis270

OMEGNA-21.01.2017- Un’onda come simbolo e tanta voglia di tenere in vita

il Forum. Era da tempo che “I Lamberti”, questo è il nome della neonata associazione, pensavano di potersi presentare. Hanno aspettato un po’ prima di uscire allo scoperto ma poi, con stile, si sono presentati al pubblico nel tardo pomeriggio di venerdì 20 gennaio, proprio in una delle sale del Forum. Un luogo a loro caro, e che sarà la loro sede, per dare un supporto morale alla Fondazione Maio (Museo arti industrie) che gestisce la struttura, come ha spiegato il presidente pro tempore Giulio Martinoli che vuole lasciarsi alle spalle un difficile periodo e guardare avanti con ottimismo, trovando nelle opere di Gianni Rodari la soluzione migliore. Lo appoggia e concorda con lui la vice presidente, Gabriella Strino, un volto presente nella vita del direttivo del Forum e vicina alle vicende che lo hanno visto protagonista “Questo luogo può dare ancora tanto per l’identità turistica e culturale della città. Diciamo che questa associazione è una parola buona in una situazione che di buono aveva poco”- ha detto nel suo intervento ringraziando  il direttore Alberto Poletti per il lavoro di squadra notevole, portato avanti con successo nelle attività della Ludoteca, settore che tieni in piedi la struttura Forum che è di proprietà comunale. L’auspicio che vi sia un distacco da questo cordone ombelicale, lo ha ricordato Giacomo Pasini, ex presidente della fondazione Maio, attuale componente del direttivo che ha preso parte alla serata con il collega Filippo Zanni. “Il gruppo dei Lamberti è fatto di persone che scaldano le nostre idee e a noi questo piace”- ha detto Pasini. Il suo apporto come quello degli altri componenti del direttivo, presieduto da Tarcisio Ruschetti, sarà affiancato da “I Lamberti” il cui nome ricorda il Lamberto del più noto romanzo breve “C’era due volte il Barone Lamberto” di Rodari che ringiovanì grazie a chi, pagato da lui, ripeteva nella sua residenza il suo nome tutto il giorno. Attualmente al Forum vi sono 10 dipendenti a cui si aggiungono collaboratori esterni e personale occasionale. Sicuramente a loro non sarà chiesto di ripetere “Lamberto, Lamberto” come avveniva nel romanzo di Gianni Rodari. Questo compito sarà de “I Lamberti”, come ha ricordato il presidente Martinoli, per far sì che venga ripetuto più e più volte il nome del Forum.(l.p.)

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.