1

nazari omegna
OMEGNA – 14.03.2016 – Una vittoria.

È questa la medicina che serviva all’Omegna per risollevare un campionato difficile e alimentare le speranze di salvezza. Una medicina arrivata ieri al “Liberazione” negli ultimi istanti prima della fine della gara. È del difensore Nazari il colpo di testa con il quale i cusiani hanno battuto 1-0 l’Alpignano nel 28° turno del campionato di Eccellenza. Quella con i torinesi è stata una partita equilibrata, che i padroni di casa avevano sbloccato allo scadere del primo tempo, ma il tap in di Maisto sulla punizione di Soncini è stato vano per il fuorigioco fischiato dall’arbitro Umbrella di Nichelino, che ha annullato la rete. Dopo aver rischiato grosso con il palo colpito dagli ospiti, l’Omegna ci ha provato sino all’ultimo trovando questa volta i tre punti. Era dal 6 febbraio che la squadra allenata da Matteo Paladin non otteneva una vittoria (allora superò l’Ivrea). Con i tre punti ottenuti i cusiani si staccano dal penultimo posto, che vale la retrocessione diretta.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.