1

b polizia auto elegante

OMEGNA- 05-02-2016- Sono da poco passate le 5 di ieri pomeriggio,

quando al Commissariato Omegna giunge la chiamata di un giovane ventottenne, che in stato confusionale riferisce di volersi ammazzare lanciandosi nel vuoto.

Immediatamente escono tre pattuglie della Squadra Volante del Commissariato di Omegna che, coordinate dal Dirigente Dott. Bianco, iniziano a setacciare la zona dei vicoli del centro storico adiacenti il fiume Nigoglia e il ponte di via De Angeli.

Dopo più di mezz’ora il giovane risponde al cellulare ed inizia a parlare con l’operatore del centralino, raccontando la sua storia di disagio, la disperazione per una vita personale infelice e il trauma di essere stato lasciato dalla ragazza. Il giovane è in preda alla disperazione, dice di aver assunto dei tranquillanti e di trovarsi in Piazza Beltrami, ma dopo svariati gli operatori di Polizia non lo rintracciano, intuendo la sua volontà di non farsi trovare.

A quel punto le tre volanti ampliano il raggio delle ricerche, e finalmente lo intercettano in via Tiro a Segno, ma alla vista degli operatori il ragazzo inizia a scappare inerpicandosi sulla collina.

Gli uomini della Squadra Volante, nonostante il terreno accidentato ed impervio, riescono a raggiungerlo e , approfittando di un suo momento di distrazione, lo afferrano , evitando che potesse rotolare giù rovinosamente per la collina, e porre in essere l’insano gesto.

Gli agenti delle volanti, assieme al loro Dirigente, sono rimasti a rassicurare il ragazzo, fino all'arrivo di un'ambulanza che lo ha trasportato al Pronto Soccorso di Omegna, dove i sanitari gli hanno prestato opportuna assistenza.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.