1

whatsapp
GRAVELLONA T. – 01.02.2016 – Furti in appartamento,

atti vandalici e altri fenomeni di microcriminalità sono una delle emergenze della nostra provincia, perlomeno nella percezione dei cittadini. Case svaligiate, incursioni a tutte le ore del giorno e della notte, ladri acrobati o truffatori sono all’ordine del giorno. E, così, in mancanza di strumenti di contrasto più efficaci dei controlli – comunque numerosi – delle forze dell’ordine, c’è chi si arrangia e, sposando la tecnologia e il concetto di un mondo social sempre connesso e dotato di migliaia di “antenne”, cerca una soluzione. L’ultima evoluzione delle ronde, una sorta di ronde 2.0, viaggia sul web tramite Facebook o sugli smartphone con le chat di whatsapp. “Omegna sicura e solidale”, “Casale sicura e solidale” e “Gravellona sicura e solidale” sono tre comunità nate su Facebook proprio con questo scopo nelle ultime settimane. “Uniamoci per difendere la sicurezza dei nostri paesi e periferie contro furti e vandalismi: aiutarsi tra cittadini non ci costa nulla e si può fare molto!” si legge nelle informazioni della pagina, che fornisce indirizzi e-mail al quale scrivere informazioni e fornire il proprio numero di telefono e indirizzo in modo da creare una mappa che copra la più vasta area possibile. Segnalazioni in tempo reale possono essere utili non solo per intervenire, ma anche per chiamare il numero di emergenza e far intervenire le forze dell’ordine. 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.