1

polizia generico genn 2016
OMEGNA – 18.01.2016 – Ha trascorso una notte in cella

e oggi, dopo l’udienza di convalida dell’arresto, è stato scarcerato. Minacce aggravate, violazione di domicilio aggravata, porto abusivo d'arma e resistenza sono i reati per i quali è finito in manette Federico Vitali, 44enne di Omegna. L’uomo domenica mattina ha avuto una lite con la madre nella casa di lei, poi ha afferrato un coltello e se n’è uscito diretto verso un appartamento di Cireggio, dove pensava di trovare un “rivale” in amore. È entrato in due appartamenti distinti cercando l’uomo e minacciando due persone – tra cui uno sconosciuto – con la lama. Quando sul posto, a seguito di segnalazione pervenuta al 113, è arrivata la polizia, Vitali ha opposto resistenza agli agenti che cercavano di indurlo alla ragione. È stato così arrestato e condotto in cella di sicurezza, dove ha avuto una notte di tempo per riprendersi (in commissariato ha ammesso di essere in stato alterato) prima di comparire di fronte al giudice Rosa Maria Fornelli per la convalida dell’arresto. Il magistrato, letti gli atti, ha convalidato l’arresto e ha disposto che il giovane abbia obbligo di dimora nel comune di Massiola, dove la famiglia ha una seconda casa. Difeso dall’avvocato Marisa Zariani, comparirà nuovamente in tribunale il 5 febbraio per il processo.  

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.