1

omegna generico
OMEGNA - 04.12.2015 - "L'assestamento di bilancio

votato nei giorni scorsi dal Consiglio comunale ha consentito di ridurre il prelievo a carico dei cittadini e l'anno prossimo il carico fiscale non aumenterà". Lo sostiene l'assessore Piero Arena. Il punto di partenza è stata la riscossione dei crediti derivanti in particolare dall’evasione delle imposte. "L'ufficio tributi - spiega il segretario generale Antonella Mollia che da un anno è anche dirigente ad interim di questa divisione - è stato completamente riorganizzato. A seguito di una verifica della banca dati, è emersa un'immotivata discrepanza dei dati catastali con quelli relativi ai singoli contribuenti e ai loro immobili".

L'attività ha portato ad accertare numerosi casi (in origine erano 6.109 su un totale pari a 11.608) di evasione totale o parziale, il che ha permesso di far partire le segnalazioni per riscuotere le somme dovute. "Il risultato - spiega Arena - è più che soddisfacente perché abbiamo incrementato l'importo di 650mila euro, già iscritto nel bilancio di previsione, di ulteriori 200mila euro. La cifra è così salita a 850mila. A ciò si aggiunge il fatto che è stato attivato il recupero anche di accertamenti crediti mai sollecitati, né accertati, per un totale di quasi un milione". Mollia aggiunge: "Abbiamo poco tempo a disposizione perché le operazioni devono essere completate entro il 31 dicembre, pena l'ipotesi di decadenza ai sensi delle vigenti norme tributarie relativamente all'anno 2010. Gli uffici e il personale incaricato stanno svolgendo un ottimo lavoro in tal senso e gran parte delle somme dovute è in corso di recupero». Anche Arena è soddisfatto: "I cittadini stanno pagando e soprattutto stanno regolarizzando le loro posizioni. Molti errori erano stati commessi in buona fede dai contribuenti che hanno capito la situazione e si sono adeguati dimostrando notevole senso civico".

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.