1

magro paffoni nov 15
OMEGNA - 17.11.2015 - "L’errore che può fare una squadra

come la nostra è vincere due partite e pensare che sia tutto facile. Abbiamo dimostrato di essere ingiustificatamente presuntuosi ed è giusto aver preso una lezione da una formazione che è più esperta e grossa di noi. Da salvare di questa partita non c’è niente, ma bisogna solo tornare in palestra e lavorare". Le parole del coach della Paffoni Alessandro Magro dicono tutto dopo la pesante sconfitta subita da Omegna, in A2, nell'impianto del Casalpusterlengo: 85-66. In avvio Casella ha risposto a Sandri per il 15-11 del 5', ma già al 10' 26-17 nel segno di Chiumenti. E nella seconda frazione +13 per l'Assigeco grazie alla regia di Jackson prima e di Fultz dopo. I lodigiani, giocando a memoria, sono giunti sul 40-25 al 15'; la Paffoni è rientrata a -9, ma all'intervallo 51-36 e nel terzo tempo anche +17 per i locali avanti al 30' per 67-53. L'ultimo ad arrendersi, tra i rossoverdi, è stato Smith (22), in doppia cifra come Iannuzzi (15) e Casella (11). Sull'altro fronte i migliori marcatori sono stati Fultz (16), Poletti (15), Sandri (14) e Chiumenti, Austin e Jackson, tutti arrivati a quota dieci.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.